Sei la strada che porta alla vita…

Oggi I Forrest Run si sono separati per gareggiare in posti diversi, ma pur sempre legati da quel filo invisibile che ognuno di noi sente e che, nonostante l’invisibilita, solo guardandoci tutti possono vedere.

In una bellissima giornata soleggiata di ottobre, tra le foglie che iniziano a lasciarsi andare a terra e l’umidità che resta di una notte sognata, ognuno di noi ha scelto la propria gara, in base a ciò che gli è più congeniale o a ciò che gli piace di più.

Simone è andato a Sestri Levante a correre la Anderson Run, una competitiva di 7 miglia da favola, nella quale si è tolto delle belle soddisfazioni, mettendo a frutto gli allenamenti fatti durante le corse mattutine, i massaggi e i consigli nei pomeriggi in compagnia.

Elisa, Alessandro e Francesco hanno scelto Montecatini Terme, la Avis Run, una spettacolare 10 km competitiva che dalle Terme della Salute raggiunge, con ripide salite, le colline pianeggianti appena sotto a Montecatini Alto. Uno scenario mozzafiato per una gara che ha dato ottimi risultati, vedendo Alessandro vittorioso e Elisa seconda assoluta, con un Francesco che per la seconda volta si è cimentato nel ruolo di ottima lepre e allenatore della nostra amica.

A Castelfranco di Sotto le camminatrici e altri corridori dei Forrest hanno affrontato il percorso sempre duro del Trofeo Pisano, riuscendo anche a correre 30 km. Francesca, Cristina, Elisabetta, Federico, Giorgio, Cristiana ed altri degni rappresentanti dei Forrest sono riusciti a portare una notevole compagine del gruppo sulle colline pisane: è bello vedere che i Forrest riescono sempre ad essere presenti anche alle gare non competitive, perché lo spirito della corsa vive anche in chi per un giorno non ha voglia di confrontarsi con la competizione.

Per finire, a Lammari una bella fetta di grandi atleti hs partecipato alla 10k organizzata in occasione della “Maratonina del Campanone”, una Mezza Maratona molto veloce che si snoda su 3 giri da 7 km ciascuno. Maurizio L., Alice, Claudio, Matteo, Maurizio B. e Mauro hanno disputato la 10 km, mettendo a frutto i duri allenamenti a cui si sono sottoposti negli ultimi mesi; Mario, l’eterno consigliere e ever green della Corsa, e Silvia, la super sorridente atleta, si sino cimentati nella 21 km, distanza sempre a loro molto congeniale. Hanno riportato a casa premi e soddisfazioni, sorrisi ed esperienza.

Una domenica come tante, una domenica di sport, di quelle come piacciono a noi. I Forrest sono questo: sono libertà, sono vita che scorre tra le falcate di un allenamento e uno sprint di un finale di gara; sono amicizia e lealtà, aiuto reciproco e sacrificio.

All’interno dei Forrest ho trovato, in piccolo, ciò che mi piacerebbe sentire nella società, nei piccoli gruppi e micro-mondi in cui ognuno di noi si trova ad essere inserito: il lavoro, la scuola e lo sport dei propri figli, la famiglia. Un sentimento, inteso come “sentire” (gli inglesi hanno un termine adatto per esprimere questo concetto, feeling) che non risente delle invidie, della gelosia, della rivalità: un gruppo di persone unite da una passione che crea positività, che ci porta a sorridere anche quando non ne avremmo voglia, anche quando tutto al di fuori di quella cerchia di uomini e donne che ormai si chiamano Forrest, va come non vorresti. Un piccolo angolo nel cuore di ognuno di noi, che fa pulsare il nostro sangue via nelle vene e nelle arterie e che ci rende VIVI.

Continuate a portare le vostre gambe ei vostri cuori in giro, portate il nome dei Forrest Run in giro per le corse della Toscana: solo così potrete portare sorrisi a chi non ne ha più, voglia di vivere a chi l’ha persa e energia a chi si sente spento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.